ANCORA DUE TURNI DI CAMPIONATO

LATINA

ANCORA DUE TURNI DI CAMPIONATO

Ancora due turni di campionato poi andrà in archivio anche la stagione 2007-2008 del calcio a 5 di Serie A2 e per la Pa Oil Latina sarà un addio amaro. La società prende atto e guarda avanti ma senza condizionamenti di sorta. ”Non è nostra abitudine abbatterci – sottolinea il Direttore Generale Francesco D’Ario – di fronte alle avversità e di queste, credetemi, negli ultimi tempi ne abbiamo avute sempre in abbondanza ma cerchiamo di farne tesoro e accrescere il nostro bagaglio di esperienza. E’ vero, tante sono state le situazioni negative ma non vanno dimenticati anche i vari aspetti positivi che sono emersi nel corso della stagione. Su tutti credo sia doveroso collocare la crescita dei nostri giovani e la soddisfazione di vederli esordire in prima squadra. Il nostro progetto di privilegiare la linea verde prosegue con i programmi studiati. Nelle ultime partite l’età media della squadra si è notevolmente abbassata tanto che in certe fasi delle partite erano in campo solo elementi Under 21. Giocatori già con un buon bagaglio di esperienza che ci torneranno utili proprio per il prossimo campionato. Inoltre abbiamo anche fatto esordire ragazzi del ’91 e ’92 che hanno ben impressionato. Ecco, se da una parte c’è l’amarezza per una stagione disgraziata dall’altra, invece, possiamo avere il conforto di poter contare su un gruppo di elementi cresciuti nel nostro vivaio che rappresentano il futuro”. Ed a proposito di giovani è di questi giorni l’interessamento di alcune società di categoria superiore per Simone Chinchio e Yuri Bacoli ma soprattutto per Andrea Terenzi, classe 89, in prima squadra a tempo pieno fin dall’inizio del campionato. ”Vero – conclude D’Ario – i tre ragazzi sono sotto ”stretta osservazione” e già qualche segnale ci è arrivato. Di più non voglio dire ma credo che gli addetti ai lavori non si siano sbagliati sul loro conto. Fa piacere tutto ciò ma la cosa non deve alimentare voli pindarici, anzi. Bisogna però restare con i piedi ben saldi a terra per il bene di tutti, guai a fantasticare. Solo con il lavoro e l’applicazione si possono raggiungere certi traguardi; sognare si può ma quello che conta , poi, è sempre la realtà e la voglia di emergere”. Intanto proprio Chinchio e Bacoli, che sembra aver smaltito il problema alla caviglia, potrebbero trovare spazio sabato prossimo nel confronto romano con il Torrino.

L’Ufficio Stampa

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.